Le 10 cose che non sapevi prima di diventare mamma

La gravidanza, si sà, è quel periodo circa meraviglioso che una donna trascorre toccando il pancione, immaginando il viso del futuro bimbo, progettando una nuova vita col proprio compagno e andando avanti e indietro dal bagno con le caviglie gonfie e le vampate di calore.
Ci consigliano di frequentare un corso preparto per capire cosa sta succedendo al nostro corpo e come affrontare al meglio il momento in cui dovremo far uscire la vita da dentro di noi. Consigli sull’allattamento, metodi e tecniche di respirazione in travaglio, la giusta alimentazione per non diventare balene spiaggiate e nutrire correttamente il nostro pargolo, prodotti cosmetici che ci preserveranno dalle smagliature e tutto ciò che riguarda il PRIMA.
Ma DOPO? Cosa succede DOPO?

Come molte di voi sapranno, sia che siate al primo figlio o no, non esiste corso al mondo, amico, parente, insegnante in grado di farci capire esattamente cosa ci aspetta dopo la nascita del nostro bambino tranne l’ESPERIENZA! Sì, perchè sebbene poi ci piaccia fare a gara su quanto nostro figlio sia più bello, intelligente e simpatico di tutti gli altri bambini sulla faccia della Terra, non esisteranno mai due bambini uguali, due mamme uguali e due esperienze uguali. Un po’ come un salto nel buio, non sai cosa ti capiterà.

Ecco quindi le 10 cose, belle e brutte, che non ti aspetti mentre aspetti:

  • 1 Il dolore non si dimentica

    Lo contestualizzi, lo accantoni davanti al corpicino del tuo bambino, lo lasci defluire insieme a tutto il resto, ma rimane lì in un angolo della tua mente. La prima cosa che ho detto dopo aver partorito mio figlio, guardando mio marito è stata “Mai più una cosa del genere!”. Ero distrutta! Però col sennò di poi pensi che be’ comunque sei sopravvissuta, comunque tutto è finito lo stesso, insomma è fattibile no? Cos’è qualche ora in confronto a tutto il resto? Dicono che sia come spezzarsi venti ossa tutte insieme, che il corpo supera e va oltre la soglia normale del dolore. Piccolo consiglio: non ponete mai a nessuno la domanda “Com’è stato il tuo parto?” se siete incinte perchè i pianeti dell’universo si allineeranno per farvi incontrare solo casi disperati, parti orribili, situazioni al limite del surreale tutto con l’intento voluto di traumatizzarvi.

  • 2 Saprete fare tutto con una mano sola

    Meglio dei giocolieri al circo, saprete esibirvi in rocambolesche acrobazie tutte col bambino in braccio. Preparete biberon, cucinerete, vi laverete, forse riuscirete anche a fare le faccende domestiche ogni tanto, sviterete barattoli!, tutto con una mano sola e senza l’aiuto di nessuno. Non ci avevate mai provato eh? Visto? Di necessità virtù.

  • 3 Capirete cosa vuol dire essere stanchi

    Vale per la mamma e per il papà, anche se forse un po’ più per la mamma dai, ma se prima di avere un figlio vi lamentavate di arrivare alla sera stanchi dopo una giornata di lavoro, magari irritabili, nervosi e con la voglia di buttarvi sul divano per non riemergere mai più.. be’, amici e amiche, vostro figlio vi farà capire che vi stavate lamentando per niente. Il non dormire la notte perchè il pupo non ha ancora un ritmo stabile, magari ha le coliche, o deve fare le sue poppate notturne, e poi rimanere vigili di giorno perchè non siamo vampiri e quindi col sole vuoi o non vuoi si vive, è un’esperienza che i primi tempi mette a dura prova mente e spirito. Provare per credere! Rimpiangerete quelle belle e lontane notti brave in discoteca, fuori tutta la notte, quando rientravate al mattino dopo aver fatto colazione al bar con gli amici e vi buttavate sul letto ancora truccate o pieni di birra. Ecco la sensazione sarà più o meno quella, ma togliete il sonno ristoratore.

  • 4 Capirete quanto vale il tempo

    Ci saranno giornate talmente lunghe che potrete scandire i secondi come fossero ore, il tempo non vi passerà più e voi vi sentirete smarriti. E poi ci saranno giorni che voleranno e diventeranno settimane in un batter d’occhio e ritroverete il vostro bambino, lo stesso che urlava e piangeva e strillava e vi faceva sentire inadeguati, beatamente intento ad esplorare il mondo che lo circonda gattonando, succhiando un omogenizzato dal cucchiaino o bevendo acqua dalla tazza col beccuccio. E voi rimarrete imbambolati a chiedervi “Quando è successo tutto ciò?”

  • 5 Conoscerete il vostro vero io

    Un figlio ha la straordinaria capacità di tirare fuori ogni piccola parte di noi. Ci mette alla prova in situazioni prima mai sperimentate che dobbiamo affrontare per ovvie ragioni, perché non si può dire no, non ci si può sottrarre. Anche nei periodi peggiori scoprire di saper superare tutto vi farà conoscere una parte del vostro carattere, quella vera, che prima non sapevate neanche. Vi sentirete invincibili!

  • 6 Sarete super organizzati

    Prima per uscire bastava infilare poche cose nella borsa? Adesso anche solo per fare una passeggiata al parco dovrete uscire muniti di qualsiasi cosa. La borsa del vostro bimbo dovrà essere pronta a qualsiasi evenienza, dalla cacca improvvisa alla guerra nucleare. Una mamma deve prevedere tutto! E ovviamente dimenticherete l’unico oggetto che vi serviva davvero!

  • 7 Farete pace con vostra madre

    Siete passate dalla dimensione di figlia a quella di madre, e vostra madre è diventata nonna. Vi capiterà in più di un’occasione e sicuramente in quantità maggiore man mano che il bambino cresce, di rivivere episodi a ruoli alternati. Ricorderete di quando vostra madre vi sgridava per quella cosa in particolare, oppure porterete vostro figlio in quel posto specifico perchè lì avete i ricordi d’infanzia. Si creerà un nuovo legame con la vostra mamma che diventerà quasi paritario. Sarete due donne con le stesse responsabilità. Ricordatevi che una delle due parla anche per esperienza però.

  • 8 Ci saranno giorni bui

    La percentuale di donne che può vantare di non avere avuto alcun problema nel primo anno del suo bambino, di essere riuscita ad affrontare tutto senza mai perdere la pazienza, senza mai lamentare stanchezza, senza mai litigare col suo compagno.. secondo me non esiste! Forse ci sono quelle che vogliono farvelo credere (e vi prego di spegnere i social! C’è pieno Instagram di profili di mamme fashion con dieci figli in ordine di altezza che portano una 38, sembrano appena uscite dal parrucchiere e probabilmente nascondono un make up artist in cantina. Non le guardate! Vi fanno deprimere!). Non sentitevi in colpa se sarete stanche. Non sentitevi in colpa se sarete nervose. Se pensate di non farcela a gestire tutto, chiedete aiuto e delegate, al compagno, alla mamma, alla suocera. Spesso vi sentirete sole anche in mezzo alla folla, vi verrà da piangere per niente e i sensi di colpa per non aver sempre il sorriso stampato in faccia vi faranno stare anche peggio. Lasciate correre, il temporale passa, poi torna il sereno.

  • 9 Il fisico cambia

    Diciamolo, almeno una volta tutte abbiamo pensato “e se non torno più quella di prima?”. Per quanto possiamo aver tenuto un’alimentazione regolare in gravidanza ed essere ingrassate poco (io ho preso solo 7kg) il fisico cambia. Per forza. Anche se dopo il parto perderete tutti i chili, magari di più, anche se rientrerete nei vostri jeans preferiti, comunque dal vostro bacino è passata una creatura. Il vostro corpo ha fatto spazio alla vita per nove mesi. Potreste avere le smagliature, potreste esservi allargate di fianchi, potrebbe rimanervi un’antiestetica pancetta molliccia o svuotarsi il seno perdendo elasticità. Pazienza! Quando e se avremo tempo e voglia faremo ginnastica, una dieta, una sana camminata quotidiana: ma per piacere a noi stesse! Non dev’essere una gara contro il tempo il tornare in forma, anche perchè avrete talmente tante cose a cui pensare dopo il parto, che purtroppo quello passerà agli ultimi posti.

  • 10 Capirete il senso della vita

    Abbiamo affrontato i dolori del parto e le difficoltà dell’allattamento. Siamo in arretrato di secoli con le ore di sonno. Giriamo per casa come zombie struccate e sporche di latte. Il nostro bimbo è una bomba a orologeria e la parola che pronunciamo di più in assoluto è NO! Litighiamo col nostro compagno, poi facciamo pace, poi litighiamo di nuovo. Eppure siamo qua! I momenti brutti passano, e sono talmente vari che vi stupirete anche voi delle emozioni che si possono vivere nel primo anno di vita del vostro bambino. Gli ormoni impazziscono, tutto sembra un casino, ma pian piano ingranate, piano piano ce la fate. Prendete un ritmo, conoscete il vostro bambino, imparate a vivere con lui e di lui. I primi sorrisi, i primi traguardi e penserete “Ma è merito mio!”. E più vi ponete piccoli obbiettivi più i risultati saranno giganteschi. Guarderete il vostro bambino, guarderete il vostro compagno e ringrazierete il cielo per quello che vi è stato dato.

2 risposte a "Le 10 cose che non sapevi prima di diventare mamma"

  1. Su alcune cose concordo anche pienamente tipo il tempo e la stanchezza (io ormai passo dal poco stanco al distrutto) ma su altre come far pace con mia madre ahimè non ci sono ancora arrivate.. Anche sull’organizzazione vacillo dal Mary Poppins allo stile zingaro..sigh

    Piace a 1 persona

    1. Io ero una meticolosa anche prima e quando è arrivato Sebastian ho fatto fatica a “rientrare nei mei schemi”. Alla fine l’unica soluzione è stata quella di riorganizzarmi da capo e, grazie a mio figlio a dare il ritmo, ci sono riuscita! Per quanto riguarda la mamma, da figlia femmina ribelle e mai contenta qual ero, adesso sto rivalutando tante cose dal suo punto di vista.
      Grazie mille per il tuo commento (é il primo!!! =D).
      😊😊😊😊😊

      Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...