“I due matrimoni” di Chrissie Manby _ Recensione

I DUE MATRIMONI

di Chrissie Manby
Casa editrice TRE60
Anno di edizione 2012
Genere ROMANZO ROSA

images.jpgUna data, un nome, un destino. Nata il giorno delle nozze tra il principe Carlo e l’amatissima principessa del Galles, Diana è cresciuta in un mondo dorato, coccolata e viziata dai genitori, sempre pronti a esaudire ogni suo desiderio. E ora che è stata fissata la data del matrimonio con il suo Ben, lei ha un unico pensiero in testa: organizzare un evento indimenticabile, regale. Alla soglia dei quarant’anni, Kate non ha mai pensato di sposarsi: troppi impegni lavorativi, troppe cose da fare e, soprattutto, nessun uomo che le abbia davvero fatto palpitare il cuore. Ma adesso è diverso. Prima di tutto, nella sua vita è entrato Ian, una persona generosa e affidabile, che sa metterla sempre a suo agio e che la capisce. Poi c’è la terribile malattia della madre, cui ormai rimangono pochi mesi di vita. E, forse, è proprio per farle un ultimo regalo che Kate accetta la proposta di matrimonio di Ian. L’importante, però, è che la cerimonia sia sobria e per pochi intimi. Diana e Kate, due donne agli antipodi che s’incontrano per caso davanti a un vaporoso abito da sposa, un trionfo di tulle e organza, col corpetto impreziosito da rose ricamate a mano. Il vestito ideale per Diana, troppo appariscente per Kate. Ma il fato, si sa, è capriccioso. Quell’abito principesco, infatti, sembra sia stato disegnato apposta per Kate: uno sgarbo intollerabile per Diana, che entra così in fibrillazione. Ed è solo l’inizio, perché l’organizzazione dei due matrimoni ha in serbo molte altre sorprese…

Questo libro mi è piaciuto molto. Nonostante le apparenze l’ho trovato divertente e soprattutto molto originale. Le due protagoniste, Kate e Diana, così diverse riescono a trascinare il lettore in un vortice di emozioni e di situazioni al limite del surreale durante i preparativi dei rispettivi matrimoni. E sebbene le due non interagiranno mai, nel corso della storia, e si incontreranno di sfuggita solo alla scelta dell’abito da sposa, le loro vicende hanno un che di rocambolesco e collegato.
Kate ha quarant’anni, è fidanzata da un anno con Ian e non sogna il matrimonio. Per lei la cerimonia dev’essere qualcosa di assolutamente informale, poco impegnativa e soprattutto rapido e indolore. Quando la madre scopre di avere il cancro al seno, chiede alla figlia di prendere in mano i preparativi del matrimonio per tenersi occupata e superare meglio la fase post operatoria. Così Kate si trova catapultata in un matrimonio principesco con centocinquanta invitati, un abito a meringa e un’infinità di dubbi sul suo fidanzato che la porteranno a ragionare se sposarsi davvero o scappare via.
A differenza di Diana, fidanzata con Ben da sette anni, che fin da piccola sa già tutto quello che vuole per il suo grande giorno. Figlia di papà, ricca e viziata, a trent’anni organizzerà un matrimonio pomposo, a tratti volgare ed esagerato, senza prendere minimamente in considerazione il parere del suo ragazzo, punito per averla tradita con una collega di lavoro e perdonato. Ecco quindi che seguiamo un’acida tiranna tra abiti, album di nozze e cavalli conciati come unicorni.
Per entrambe le storie ho trovato il finale molto azzeccato. Le mie aspettative sono state completamente ribaltate perchè credevo di avere tra le mani il solito libro d’amore scontato dove dopo tutti i problemi e le peripezie dei protagonisti, il finale diventa patetico, banale e romanzato. Invece no. Il finale è riuscito a stupirmi. Se da un lato abbiamo il trionfo di un amore maturato, pieno e consapevole, dall’altra abbiamo una resa dei conti che ribalta ompletamente le carte in tavola.
Lo stile narrativo è scorrevole e coinvolgente, tutto in terza persona. I capitoli sono divisi tra le due protagoniste e coinvolgono anche un terzo personaggio che farà da collante tra le vicende. I capitoli sono corti e la cosa mi piace sempre perchè rende, secondo il mio punto di vista, la lettura molto più rapida rispetto a capitoli lunghi e pesanti.
Quindi sì, posso dire che davvero questo libro mi è molto piaciuto e lo consiglio vivamente a tutti quelli che non vogliono una storia d’amore scontata e che sognano un matrimonio da favola.
VOTO 4.5

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...