LA LETTERA D’AMORE di Lucinda Riley _ Recensione

La lettera d’amore

di Lucinda Riley

Giunti

2018

Thriller/ Romanzo storico

la-lettera-d-amore.jpgCi sono segreti facili da smascherare e altri che restano sepolti per una vita intera. Come quello di Rose, l’anziana signora che Joanna, giovane reporter del Morning Mail, conosce durante la cerimonia di commemorazione del famoso attore Sir James Harrison. Pochi giorni dopo, Joanna riceve un plico contenente una vecchia lettera d’amore e un biglietto dalla grafia tremolante, ma è ormai troppo tardi per chiedere qualsiasi spiegazione: Rose è morta e la sua casa completamente svuotata, come se la donna non fosse mai esistita.
Quando anche l’appartamento di Joanna viene messo sottosopra, la giornalista capisce che ha tra le mani una storia scottante, e la sua unica via d’uscita è scoprire la verità sui misteriosi amanti della lettera. Chi erano realmente? E perché è così importante che nessuno sappia di loro?

Quest’autrice per me è stata una rivelazione!

Ora, lo so benissimo che scrive da anni, che è famosissima e che magari qualcuno di voi ha già letto tutti i suoi libri. Ma sarebbe inutile fingermi un’esperta quando non lo sono. Ho preso “La lettera d’amore” come lettura estiva sotto l’ombrellone, poi ho letto altro e ho aperto il romanzo solo in novembre. Ecco, dire che per tre giorni ne ero quasi dipendente non rende giustizia alla storia.

Scritta divinamente, complimenti anche al traduttore ovviamente, e con un intreccio straordinario. Ho trovato la storia assolutamente originale, molto ambiziosa anche, i personaggi credibili e lo svolgimento avvincente.

Partiamo dal presupposto che è un thriller e la lettera d’amore è solo il primo indizio che Joanna, giornalista alle prime armi, si trova tra le mani senza neanche andare a cercarselo. Durante il funerale di un divo del cinema sul quale deve scrivere un articolo, soccorre un’anziana signora che si sente male e che in cambio le affida una lettera che assolutamente deve rimanere segreta. Dando corda alla sua curiosità, Joanna si mette alla caccia della verità, cercando di districare un mistero che sembra impossibile e che coinvolge, oltre la famiglia del defunto signor Harrison niente meno che la famiglia reale inglese.

In una corsa contro il tempo, perchè i Servizi Segreti Britannici vogliono ucciderla, Joanna cerca a ogni costo di capire quale sia la verità.

Una cosa non mi è piaciuta (pensavate che questa volta fosse andato tutto rose e viole, nè?). C’è stato un punto, verso le ultime pagine, che mi ha lasciato letteralmente a bocca aperta. Ero quasi trionfante perchè raramente mi era capitato di leggere un romanzo in cui accadeva l’imprevedibile come in questo. Quasi facevo un applauso all’autrice. E poi niente, sarà per dare un contentino alle lettrici più romantiche, sarà perchè il lieto fine fa sempre gola alle case editrici, non lo so, ma la Riley ci ha ripensato. E lì ho storto il naso. Per me era perfetto come in origine, senza quell’epilogo romanzato inutilmente. Ma io sono “crudele” col vissero per sempre felici e contenti.

Consiglio la lettura di questo libro e, anzi, se ne avete letti altri suoi (a parte “Le sette sorelle” che ho già puntato) consigliatemeli che nel 2019 mi ci voglio cimentare.

voto:♥♥♥♥½

amazon_logo_500500._V323939215_

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...