Crime _ Il mistero a portata di ombrellone

Jane deve morire
di Erica Spindler
Harper Collins

jane-deve-morire.jpgÈ il 1987 e Jane Killian, nuotando al largo di un lago, viene investita da un motoscafo, che le sfigura il viso e la porta a un passo dalla morte. Oggi, dopo sedici anni e una lunga e dolorosa serie di interventi di chirurgia ricostruttiva, Jane è una donna bella e un’artista affermata, oltre che una moglie felice. Poi all’improvviso tutto crolla. Suo marito Ian, chirurgo plastico, viene accusato dell’omicidio di una ex paziente. Ed è proprio la sorellastra di Jane, Stacy, a condurre le indagini dell’omicidio. Nel frattempo l’uomo che era alla guida del motoscafo che le ha cambiato la vita si rifà vivo con oscure minacce. Mentre l’accumularsi di prove contro il marito rende per lei sempre più difficile aggrapparsi alla fede nella sua innocenza e nel suo amore, Jane rischia di perdere tutto ciò che si è faticosamente conquistata.

 

La lacrima del diavolo
di Jeffery Deaver
BUR

la-lacrima-del-diavolo.jpgÈ l’ultimo giorno dell’anno a Washington D.C., quando un misterioso killer comincia a sparare in metropolitana sulla folla terrorizzata. Intanto sulla scrivania del governatore arriva una lettera di rivendicazione: ci sarà una strage ogni quattro ore finché non verranno pagati venti milioni di dollari. Quando il mandante dell’attentato muore in un banale incidente stradale, nulla sembra poter fermare la mano omicida. Solo Parker Kincaid, ex agente dell’FBI e massimo esperto di analisi documentale, può riuscire a smascherare il killer. Unica traccia disponibile la lettera con la richiesta di denaro, dove i puntini sulle “i” hanno l’inquietante forma di una lacrima.

 

I corpi lasciati indietro
di Jeffery Deaver
BUR

i-corpi-lasciati-indietro.jpgLago Mondac, Wisconsin. Una strana telefonata arriva al distretto di polizia nel cuore della notte. Proviene dall’isolata villa dei Feldman, sul limitare del bosco. L’agente Brynn McKenzie, giunta sul posto per un controllo, si trova davanti a una scena agghiacciante: Emma e Steven Feldman giacciono senza vita sul pavimento. E in casa c’è ancora qualcuno. Due uomini, forse gli assassini, accerchiano e minacciano Brynn, a cui non resta che fuggire nel fitto della foresta. Ma nell’oscurità dei boschi sta scappando anche qualcun altro: la misteriosa Michelle, amica dei Feldman, unica testimone di quanto è accaduto alla villa. La fuga delle due donne si trasforma per Brynn in una sottile indagine nel passato di Michelle. Chi è la vera preda, chi il cacciatore?

 

L’infiltrato
di Brenda Novak
Harper Collins

l-infiltrato-8.jpgPer quattordici anni Virgil Skinner ha pagato per un omicidio che non ha commesso. Alla fine è stato scagionato, ma non può sfuggire alla banda con cui si è unito per sopravvivere durante gli anni del carcere. Faranno qualsiasi cosa per impedirgli di dire quello che sa. E se non riescono a raggiungere Virgil, inseguiranno sua sorella e i suoi figli. Il Dipartimento per la Correzione e la Riabilitazione della California ha bisogno di qualcuno per infiltrarsi in un’altra banda, gli Hells Fury, che sta prendendo il controllo non solo del Pelican Bay, il più famoso centro di detenzione dello Stato, ma anche delle strade dell’intera California del Nord. Virgil accetta di farlo sotto falso nome in cambio della protezione di sua sorella. La vicecapo Peyton Adams, invece, è contraria ad avere un informatore come Virgil nella sua prigione. Come potrà proteggerlo se le cose andranno male? Inoltre, lei è troppo attratta da quell’uomo rude e taciturno e questo la rende ancora più motivata nel voler tenerlo al sicuro, e le dà un timore in più di poterlo perdere.

 

Prova d’innocenza
di James Patterson, Andrew Gross
Tre60

prova-d-innocenzaLa vita di Ned Kelly sembra andare a gonfie vele. Il suo lavoro lo fa sentire sempre in vacanza – si prende cura dei bagnanti in un lussuoso resort a Palm Beach – e ha conosciuto da poco l’australiana Tess, seducente, ricchissima e disponibile. Ma soprattutto gli si è appena presentata l’occasione di sistemarsi per sempre. Un milione di dollari lo aspetta se riuscirà a distrarre la polizia durante una rapina nella villa di un collezionista d’arte. Ma qui cominciano i guai. Anzitutto non c’è nulla da rubare, dato che i dipinti sono misteriosamente spariti. Poi i suoi quattro complici vengono assassinati, a uno a uno. Infine Tess è ritrovata senza vita nella suite del suo hotel. Accusato di omicidio, Ned è ricercato dall’Fbi e deve fuggire da tutti e da tutto. Il suo unico obiettivo è provare la sua innocenza. Il suo unico aiuto è Ellie, una poliziotta determinata e pronta a infrangere le regole. Ma chi sta tramando contro di lui?

 

La città è dei bianchi
di Thomas Mullen
Rizzoli

la-citta-e-dei-bianchi-nero-rizzoli.jpgDiceva Faulkner che il Sud bisogna raccontarlo; che bisogna spiegare perché la gente vive lì, e anzi perché vive. Il Sud raccontato qui è quello della città di Atlanta del 1948, l’anno in cui, per la prima volta, a otto afroamericani fu concesso di arruolarsi nelle forze di polizia per pattugliare i quartieri abitati dalla propria gente. Da questo dato storico, Mullen prende spunto e inventa due personaggi profondamente umani, gli agenti Lucius Boggs e Tommy Smith, due poliziotti che, come gli altri sei del loro gruppo, non sono autorizzati a guidare un’auto di pattuglia né a mettere piede negli uffici della centrale né ad arrestare i bianchi.
Quando, in un giorno di luglio, una giovane ragazza di colore viene uccisa e gettata in una discarica, Boggs e Smith, davanti all’indifferenza dei vertici della polizia, avviano un’indagine clandestina. Una decisione temeraria, in aperta sfida alla legge vigente dei bianchi.
La rivoluzione si è appena messa in moto ma ha ingranaggi lenti; la macchina che abolirà la segregazione si inceppa ancora, funziona a scatti, però la caccia non ammette ripensamenti. La terra lungamente offesa e impastata di paura dove vivono i negri reclama giustizia e riscatto sociale. E allora l’indagine di Boggs e Smith sarà implacabile, il loro viaggio incendiario.

 

Le bugiarde
di Rebecca Reid
Piemme

le-bugiarde.jpgPeonie fuori stagione, difficilissime da trovare. Una chiesa di Londra gremita di gente elegante. La musica comincia e le porte si aprono. Ma a entrare non è una sposa: è una bara.

Dentro c’è una di loro. Una delle tre amiche: Lila, Nancy, Georgia. Amiche da sempre, dai tempi del liceo. Un’amicizia strana: fatta di dispetti più che di affetto, di piccoli tradimenti più che di lealtà, di tante bugie e pochissima verità.

Eppure le tre donne sono complici, da sempre: nel proteggere qualcosa che solo loro sanno, e che non deve venire allo scoperto.

Qualcosa che è accaduto molto tempo fa, e che ancora le terrorizza. Ma quella complicità è anche la loro condanna, il legame che non possono spezzare. E quando una di loro minaccerà di farlo, di rendersi finalmente libera, per lei non ci sarà scampo.

Perché, come si suol dire, certe amicizie durano fino alla morte, e certi segreti si portano nella tomba.

 

Vicinanza pericolosa
di Natalie Daniels
Mondadori

vicinanza-pericolosa.jpgConnie e Ness si conoscono per caso, mentre i loro bambini giocano insieme al parco. Chiacchierando, scoprono di essere vicine di casa e diventano inseparabili. Quando però il matrimonio di Ness finisce in un amaro divorzio, quella che era iniziata come un’intensa amicizia comincia a diventare troppo soffocante. Connie non ha più un momento per sé, per suo marito e per i suoi figli. La situazione degenera al punto che la donna si risveglia in un ospedale psichiatrico, accusata di un crimine tremendo, di cui non ricorda assolutamente nulla.

Psichiatra forense da parecchi anni, Emma non è certo una donna facilmente impressionabile. O almeno fino a quando le viene assegnato il caso di Connie, che soffre, a quanto sembra, di amnesia dissociativa. Emma ha il compito di conoscere e studiare la sua paziente per poi decidere se la donna sia in grado o meno di affrontare un processo. C’è però qualcosa in lei che attira inesorabilmente Emma nella sua orbita, forse il modo in cui sembra capirla perfettamente e guardarle dentro, mettendo in luce tutte le sue insicurezze sulla vita, sul matrimonio e sul suo tragico passato.

Le due donne cominciano a conoscersi sempre meglio, seppure in uno strano e contorto rapporto medico-paziente, e ben presto Emma comprende come il complicato matrimonio di Connie e la relazione malsana con la sua bellissima amica Ness possano averla portata a spezzarsi. O forse si sta semplicemente avvicinando troppo a una persona che è imperdonabile?

 

La scintilla del male
di Carsten Stroud
Longanesi

la-scintilla-del-male.jpgIl sergente Jack Redding della Florida Highway Patrol e la recluta Julie Karras, al suo primo giorno sul campo, rimangono coinvolti nell’inseguimento di un SUV che si conclude tragicamente con una vita persa e un arresto, mentre la donna al volante riesce a fuggire. Guidato dal sospetto di averla già vista, Redding non si dà per vinto e continua la caccia. L’intuito non lo tradisce: suo nonno, anche lui poliziotto a Jacksonville, stava cacciando la stessa donna nel 1957. Ma come può essere davvero lei? Così Redding e la sua partner Pandora Jansson si ritroveranno all’inseguimento di una misteriosa serial killer attraverso spazio e tempo: dall’attuale Jacksonville a St. Augustine, completamente sotto il giogo della mafia nel 1957, fino al quartiere francese di New Orleans nel 1914. Ma la posta in gioco cambia del tutto quando Jack, che solo pochi mesi prima ha perso moglie e figlio in un terribile incidente, dovrà affrontare una scelta impossibile: aiutare suo nonno a catturare l’assassina, o tentare disperatamente di cambiare il tempo stesso per salvare la sua famiglia…

 

La promessa
di Robert Crais
Mondadori

la-promessa-15.jpgDopo aver accettato un incarico strettamente riservato, Elvis Cole si mette sulle tracce di una madre sconvolta dal dolore e misteriosamente scomparsa. In una notte di pioggia incessante, la sua ricerca lo conduce nei pressi di una casa come tante a Echo Park, Los Angeles, dove le sue indagini incroceranno quelle dell’agente del Dipartimento di Polizia Scott James e del suo cane poliziotto, Maggie.

A farli incontrare e metterli in scacco entrambi, loro malgrado, è Rollins, un feroce malvivente che ha lasciato dietro di sé un corpo senza vita ed esplosivi sufficienti a far saltare in aria tutto il vicinato. In fuga dalla polizia, l’uomo sembra essere collegato anche alla donna scomparsa che Cole sta cercando. L’agente Scott è l’unica persona in grado di identificare Rollins, che ha una regola ben precisa: non lasciare mai vivo un testimone.

Costretto al silenzio dalla segretezza del suo incarico, Elvis Cole viene preso di mira dalla polizia stessa, mentre Scott e Maggie diventano bersagli di Rollins. I due casi ben presto si intrecciano e così Elvis e il fido Joe Pike decidono di unire le forze con Scott e Maggie e insieme si ritrovano a combattere contro l’ombra del terrorismo, trafficanti di armi, funzionari corrotti e bande criminali, in una storia dove nessuno è chi afferma di essere, forse neanche la donna che tutti hanno promesso di salvare.

 

La casa
di Mats Strandberg
Giunti

la-casa-23Quando la paura più grande diventa realtà, non hai più controllo sul tuo corpo, sulla tua mente, sulla tua vita. Un romanzo da brividi.
Joel ha quarant’anni, una carriera da musicista naufragata malamente tra droghe e alcol, e adesso deve tornare a Skredsby per occuparsi di sua madre, Monika, affetta da demenza senile.Quando finalmente si libera un posto a Tallskuggan, la prestigiosa casa di riposo, Joel non ha altra scelta che accompagnarla là, dove qualcuno potrà prendersi cura di lei 24 ore su 24.Tra le esperte infermiere del centro c’è anche un viso conosciuto: si tratta di Nina, l’amica che vent’anni prima aveva condiviso con lui il sogno di vivere di musica e poi lo aveva abbandonato. L’incontro tra i due risveglia ricordi a lungo sepolti, ma la loro attenzione è catalizzata da Monika: l’anziana donna ha reazioni violente, parla di cose che non può sapere, sembra non essere più se stessa; condizione che tristemente la accomuna a molti altri ospiti del centro. Eppure Nina e Joel, che la conoscono davvero, vedono che c’è qualcos’altro oltre la demenza, qualcosa che la rende cattiva, quasi una presenza che la invade e non vuole andare via come quella strana macchia che continua a riformarsi sulla parete… Ma gli esami dicono che è tutto a posto; che sia solo suggestione?Una cosa è certa: nessuno aiuterà Monika, se non lo faranno loro.

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...