Libri che NON mi sono piaciuti #3

Buon pomeriggio readers,

torno dopo qualche mese a fare l’articolo sui libri bocciati.

Lo so che sarebbe più divertente leggere solo recensioni di romanzi splendidi, ma purtroppo non è sempre possibile. Nel mio personalissimo parere di lettrice compulsiva, le trame che si susseguono non sempre mi lasciano soddisfatta e quindi ho pensato di racchiudere in un nuovo articolo gli ultimi libri letti in questi mesi che proprio non mi sono piaciuti. 

Ovviamente voi potete pensarla all’esatto contrario, il bello della lettura è proprio quello. Come al solito non avrò peli sulla lingua, anche se sta arrivando Natale.

 

Il presidente è scomparso

di Bill Clinton e James Patterson

Longanesi

Thriller

Iimages.jpgl presidente è scomparso. Il mondo è sotto shock. E il motivo della sparizione è molto più grave di quanto chiunque possa immaginare… Per la prima volta un romanzo che fa vivere da protagonisti assoluti tutto ciò che realmente succede all’interno della Casa Bianca. Un thriller raccontato da un punto di vista unico: quello del presidente degli Stati Uniti.

 

Odio le “americanate” e questa lo è. Un romanzo privo di trama, con stereotipi e clichè degni del peggior film poliziesco targato holliwood dove i russi sono per forza di cose gli orchi, i predatori che vogliono conquistare il mondo attraverso la distruzione totale dell’America, mentre gli Stati Uniti sono il paese salvifico dell’umanità. L’ho letto con disapprovazione, scusate il sentimento, perchè mi sembrava più uno slogan pubblicitario alle presidenziali che un romanzo degno di tale nome. Gli autori saranno anche due grandi nomi meritevoli di tutte le copie che la Longanesi venderà dalla pubblicazione di questo libro, ma è veramente brutto.

 

Link Amazon

 

La storie d’amore che hanno cambiato il mondo

di Gilbert Sinouè

Neri Pozza

Biografico / Racconti

le-storie-d-amore-che-hanno-cambiato-il-mondo.jpgProbabilmente la colpa è mia che avevo troppe aspettative su questo libro. Chissà cosa credevo di trovare. Oppure ho una concezione del romantico che non è in linea con la media e quindi non sono riuscita a farmelo piacere. Cercherò, quindi, di prenderlo per quello che è senza rimanerci troppo male e senza criticarlo troppo.

Una serie di brevi racconti, simil biografici, di alcune coppie in svariati momenti della storia del mondo. Ovviamente tutte coppie famose. Poi, che il loro amore abbia davvero o meno cambiato il corso della storia lo si può dire solo di alcune, come ad esempio quella che ha concesso alla Regina Elisabetta di essere sul trono di Inghilterra oggi.

Per il resto io ci ho visto solo un’accozzaglia di gente sposata, che ha preferito tradire moglie e marito con avventure che poi si sono evolute, d’accordo, ma che sono tutte principalmente iniziate come passione carnale. Gente che se n’è fregata di figli e quant’altro per inseguire sogni di gloria, di passione, di egoismo e di egocentrismo. In nessuna di queste storie c’è una coppia “tradizionale”. Niente in questo libro esalta anche solo cinque minuti il matrimonio, la fedeltà e il rispetto degli impegni presi, come se uno possa essere felice solo con l’amante, come se il matrimonio fosse un soprammobile da tenere in vista o da buttare nel cassetto in base alla convenienza. Mi rifiuto di credere che sia tutto qui. Mi rifiuto di pensare che siano queste le storie d’amore. Ben altro ha cambiato il mondo, ci sono esempi incredibili di come mogli abbiano appoggiato indissolubilmente i propri mariti e di mariti che hanno sempre guardato dietro per avere un cenno dalla moglie prima di agire. Avrei preferito un libro di questo tipo. Cambierei il nome in “gli adulteri che hanno cambiato la storia del mondo“.

 

Link Amazon

 

Come il vento tra i capelli

di Lorenza Bernardi

Piemme

Romance

 

come-il-vento-tra-i-capelliAnni Quaranta. Alix (una ragazzina ricca e un po’ viziata) viene spedita dal padre vedovo a passare l’estate in Provenza dalla sua originale sorella, creatrice di profumi. La ragazza scopre un mondo di libertà e affascinante sensualità, fino a innamorarsi perdutamente di Mathieu, il figlio del giardiniere. Un amore dolce e romantico che viene però interrotto dallo scoppiare della seconda guerra mondiale e dalla partenza per il fronte del ragazzo. I due vivranno separati finché il caso, o forse il destino, li farà ritrovare…

 

Non posso dire che questo libro mi abbia fatto impazzire. L’ho trovato un po’ scontato, quasi vicino al banale, con una trama già sentita e povera di colpi di scena. Dalla prima pagina avevo già intuito l’andazzo, e sono sicura capiterà anche a voi.

Raccontata in due tempi, presente e passato, ci presenta le vicende di Alix e Matheau che si conoscono da bambini in tempo di guerra per poi perdersi per sempre all’improvviso per inconciliabili dissapori familiari (lei è ricca e lui è povero).

Una storia d’amore un po’ forzata, due personaggi anche un po’ stereotipati se vogliamo. Sicuramente il bel Matheau risulta più simpatico della viziatissima Alix abituata alla bella vita e al collegio privato. Non stupisce che le basta un’occhiata allo stalliere abbronzato e che racchiude tutto ciò che il padre le proibisce di desiderare per farla cadere ai suoi piedi.

Finale visto in altri romanzi, adatto alle inguaribili romantiche che si struggono per il lieto fine. Interessante, invece, il personaggio della zia Yvonne e della sua passione per i profumi. Le scene nel laboratorio sono quelle che ho apprezzato di più in assoluto.

 

Link Amazon 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...