La scaletta _ consigli di #Scrittura_Creativa

Buon pomeriggio lettori,

continuiamo con la nostra Rubrica di Scrittura Creativa  (link Instagram) parlando della Scaletta.

La scaletta è uno strumento utile per coloro che temono di fare confusione o di dimenticarsi le idee. Una scaletta, più o meno dettagliata, dà il quadro generale della situazione di un romanzo e permette di appuntare le idee chiave che andranno poi contestualizzate nella trama. Ricordo che è stato uno dei primi consigli che, alle medie, mi diede la mia professoressa di italiano. Non ricordo per quale motivo, se fosse un concorso scolastico o un semplice laboratorio, ma ci era stato richiesto di comporre un racconto e la scaletta fu una bellissima scoperta per me – non ricordo assolutamente che tipo di racconto io abbia scritto, mi sembra fosse un giallo ambientato in una scuola con un cadavere nello sgabuzzino delle scope, ma davvero la memoria fa cilecca.

Alcuni suggeriscono di scrivere una scaletta dettagliata di ogni capitolo per non lasciare niente al caso al momento della stesura. Il romanzo sarà praticamente compiuto, solo da scrivere implementando con la narrazione i vari punti cruciali.

Col tempo posso dire di essere del parere che la SCALETTA leghi troppo lo scrittore. Ti faccio un esempio: hai ultimato diligentemente la tua bella scaletta e ne sei anche soddisfatto. Cominci a scrivere il romanzo ma a un certo punto ti accorgi che narrando la descrizione di un luogo, o gestendo un dialogo tra due personaggi, sei un po’ uscito dagli schemi. Cosa fai? Cancelli il tuo lavoro per tornare sulla retta via o modifichi la scaletta per renderla nuovamente coerente? Nel primo caso butti via un sacco di tempo. Nel secondo caso.. pure!

A me capita spessissimo di lasciarmi trascinare completamente dalla narrazione, di improvvisare il capitolo per scoprire poi quello che avevo preventivato o messo in scaletta semplicemente non ha senso, non ci sta, non va bene. Quindi alla fine è uno strumento che ho imparato a eliminare, lasciandomi condurre dall’istinto.
.
La scaletta serve per avere un’idea di quella che sarà la tua storia, ma deve essere appunto ⭐𝐠𝐞𝐧𝐞𝐫𝐢𝐜𝐚, ⭐𝐦𝐨𝐝𝐢𝐟𝐢𝐜𝐚𝐛𝐢𝐥𝐞, ⭐𝐚𝐝𝐚𝐭𝐭𝐚𝐛𝐢𝐥𝐞 e ⭐𝐩𝐫𝐨𝐠𝐫𝐞𝐬𝐬𝐢𝐯𝐚. Fondamentale per appuntare un’idea che magari ti servirà più in là, forse, ma al momento ti sembra valida e non vuoi dimenticarla. .
◾Il mio consiglio: 𝐮𝐧𝐚 𝐯𝐨𝐥𝐭𝐚 𝐭𝐫𝐨𝐯𝐚𝐭𝐚 𝐥’𝐢𝐝𝐞𝐚 𝐦𝐚𝐝𝐫𝐞 𝐝𝐞𝐥 𝐭𝐮𝐨 𝐫𝐨𝐦𝐚𝐧𝐳𝐨 𝐞 𝐢 𝐩𝐞𝐫𝐬𝐨𝐧𝐚𝐠𝐠𝐢 𝐩𝐫𝐢𝐧𝐜𝐢𝐩𝐚𝐥𝐢 𝐜𝐡𝐞 𝐥𝐚 𝐫𝐞𝐚𝐥𝐢𝐳𝐳𝐞𝐫𝐚𝐧𝐧𝐨, 𝐜𝐨𝐦𝐢𝐧𝐜𝐢𝐚 𝐚 𝐬𝐜𝐫𝐢𝐯𝐞𝐫𝐞 𝐞 𝐯𝐞𝐝𝐢 𝐪𝐮𝐞𝐥𝐥𝐨 𝐜𝐡𝐞 𝐬𝐮𝐜𝐜𝐞𝐝𝐞. Segui l’istinto. Avrai tutto il tempo del mondo in fase di revisione per tagliare, correggere o eliminare.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...