La sottile arte di fare quel c***o che ti pare _ Manuali per prendere in mano la propria vita.

Buongiorno lettori,

sono stata latitante per un parecchie settimane, è vero. Diciamo che impegni familiari e il periodo oserei dire particolare mi hanno tenuta impegnata mentalmente altrove. Ciò non significa che non abbia continuato a leggere e a evadere con la mente verso nuovi orizzonti.

Tra questi c’è il manualetto firmato Mark Manson pieno di consigli per una vita più consapevole e meno appesantita dai problemi di tutti i giorni. Scoperto per caso mentre navigavo su IBS, sono stata attratta dall’irriverenza del titolo e consapevole che potevo incappare in un’esca per allodole l’ho messo nel carrello e me lo sono fatto spedire a casa.

Ne è valsa la pena? Sebbene la mia anima non si sia innalzata spiritualmente, nessuno ha risolto i miei drammi esistenziali e la mia vita non è cambiata di una virgola, devo dire che la lettura è interessante. Interessante come qualunque manuale ci proponga di cambiare punto di vista, di smetterla di vederci al centro dell’Universo e provare a considerare che, forse, molto probabilmente, non siamo che il nulla che somma il tutto.

Le parole di Manson, a tratti al limite del colloquiale, sono quelle che potrebbe dirti un amico dopo la terza o quarta birra, quando seduti nei divanetti del pub fate a gara a chi si lamenta di più. Il lavoro, i figli, il coniuge, la casa, i sogni nel cassetto, il “io volevo fare”. Gli esempi si sprecano. Ma il consiglio è sempre quello: ripetere come un mantra “Chi se ne frega!”.

Smetterla di sorbirci i problemi degli altri, perchè ne abbiamo già abbastanza dei nostri. Smetterla di cercare di fare in modo di compiacere a tutti i costi il prossimo, quando sappiamo che comunque non saremo mai abbastanza ai suoi occhi. Smetterla di tentare di essere chi non vogliamo essere solo perchè ci sentiamo in obbligo di fare così. Omologarci a una visione di massa, identificarci in un sistema.

Tra un esempio di vita e l’altro Manson mette in chiaro come le cose brutte fanno parte della vita, quello che possiamo fare noi è decidere come affrontarle. Disperarci, prenderle a muso duro, cercare di trarne un insegnamento, usarle per maturare. Non esistono vite senza problemi, i problemi fanno parte dell’evoluzione umana. E già questo è un consistente peso che si solleva dalle spalle. Fermarci a pensare che anche ambendo a diventare Superman non lo saremo mai, ci tiene bene con i piedi per terra e ci spinge a focalizzarci solo sulle cose che ci riguardano, lasciando la salvezza del mondo alle ambizioni di qualcun altro.

Non è un manuale risolutivo, ripeto, non vi sveglierete il giorno dopo sentendovi persone migliori. Ma sicuramente una piccola riflessione la farete. Una sana dose di autocritica. Vi guarderete intorno, vedrete le persone che fanno parte della vostra famiglia, della vostra vita e comincerete a fare una censita. A capire per chi di loro valga davvero la pena perdere tempo, investire energie. Esserci.

Fatemi sapere se questo tipo di letture vi piacciono e se avete qualche altro titolo analogo da consigliare!

TRAMA: Per decenni ci hanno ripetuto che il pensiero positivo è la chiave per avere una vita intensa e felice. «Fan***o la positività», afferma Mark Manson. «Cerchiamo di essere onesti, ogni tanto le cose non vanno come avremmo voluto, ma dobbiamo imparare ad accettarlo». L’autore, blogger seguitissimo, dice le cose come stanno: una dose di cruda, rinfrescante, pura verità. Il concetto sostenuto nel libro, avvalorato da studi accademici e arricchito da aneddoti di vita reali, è che migliorare la nostra vita non dipende dalla nostra capacità di affrontare con falsa positività le difficoltà che incontriamo, ma dall’imparare a riconoscerle. Una volta che abbracciamo le nostre paure, i difetti, le incertezze, possiamo cominciare a trovare il coraggio, la responsabilità, la curiosità, e il perdono che cerchiamo. “La sottile arte di fare quello che c***o ti pare” è uno schiaffo in faccia a chi non vede l’ora di risvegliarsi da un triste torpore e vivere secondo le proprie aspirazioni.

Link Amazon

Pagina Instagram

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...